Controlli Spessimetrici Recipienti a Pressione
Attrezzature utilizzate per i controlli spessimetrici

DMS Go – General Eletric (opzionato con esclusione strato vernice)
DM5E – General Eletric (opzionato con esclusione strato vernice)

Sonde

DA 301 General Eletric – sonda a doppio cristallino Ø10mm (sonda per ampie superfici con temperature comprese fra -5 e +40°c)

DA 312 General Eletric – sonda a doppio cristallino Ø6 mm (sonda per controlli tubi e raccordi di piccoli diametri)

DA 590 General Eletric – sonda a doppio cristallino Ø10 mm (sonda per alte temperature)

Generatori di vapore a tubi d’acqua e forni olio diatermico - Tubazioni in generale

Su questo tipo di generatori i controlli si concentrano principalmente nella camera di combustione e, per le caldaie a tubi d’acqua (comunemente chiamate a D) sui due corpi cilindrici, superiore e inferiore.
Tutti i tubi della camera di combustione vengono controllati, ma in particolar modo i rilievi interessano gli estradossi delle curve. Per questo tipo di controlli viene utilizzata una sonda a doppio cristallo GE Ø 6.0mm, questo permette di verificare anche i tubi aventi diametri ˂ DN32

Generatori di vapore a tubi da fumo

I generatori di vapore a tubi da fumo, rientrano pienamente nei controlli periodici, pertanto con scadenza decennale devono anch’essi essere sottoposti ad analisi spessimetriche. Il recipiente dovrà essere freddo ed aperto in ogni sua parte, questo per poter permettere all’operatore l’ingresso per i controlli.

I controlli interesseranno tutte le membrature dell’apparecchio.

  • Fasciame: il fasciame può essere totalmente scoibentato o, come in questo caso, raggiunto tramite carotature; ciò dipende dalle richieste del soggetto abilitato.
  • Piastre Tubiere (anteriore e posteriore)
  • Focolare
  • Camera d’Inversione
  • Tubi

Durante le fermate ed in occasione delle verifiche d’integrità è anche possibile eseguire ulteriori verifiche sulle membrature atte a confermare la continua conformità delle stesse.

  • PT sulle saldature tubi/piastre
  • MT sulle saldature principali del fasciame
  • MT e UT sulle saldature dei tiranti
Polmoni aria, montaliquidi o cilindri a vapore

Questo tipo di apparecchi, dal punto di vista dell’esecuzione delle verifiche risultano essere i più semplici.
Non devono essere svuotati e nemmeno sverniciati, in quanto, tramite l’applicazione GE Dualmulti, lo strato di vernice viene automaticamente escluso dall’apparecchiatura; la funzione Dualmulti, che auto-escludo lo strato di vernice, permette un controllo maggiore delle superfici, non essendo vincolato dalle piazzole sverniciate, consente di non rovinare il rivestimento, velocizza le operazioni di controllo riducendo i costi.

Ulteriori verifiche CND sui recipienti

Durante le verifiche spessimetriche, se richiesto dal cliente o dagli ispettori INAIL/SA, si esegue il controllo delle saldature.

  • MT sui materiali magnetici (Acciai al Carbonio /Basso Legati)
  • PT sui materiali amagnetici/paramegnetici (Acciai Austenitici/Duplex)

CONTATTACI

Il nostro personale risponderà quanto prima

    Privacy Policy